17 dicembre 2008

La fine dei motori di ricerca immobiliari

IMPORTANTE!
Messaggio a tutti i professionisti immobiliari italiani ed europei.

Vi diamo un consiglio economico, operativo e facile facile da eseguire.
PIANTATELA DI REGALARE I VOSTRI SOLDI, IL VOSTRO LAVORO E SUDORE AI MOTORI DI RICERCA IMMOBILIARI. SPECIFICHIAMO IMMOBILIARI.

Perchè?:

Il costo minimo per mantenere IL VOSTRO sito internet e di 20 euro annuali, con possibilità di inserire minimo 200 annunci con foto.
IL COSTO MEDIO DEI MOTORI DI RICERCA, PER UN SOLO ANNUNCIO CON 1 O 2 FOTO E DI CIRCA 50 EURO.
QUALCHE SITO SI PERMETTE ANCHE DI CHIEDERE 150 EURO. INCREDIBILE!!
Non immaginate quanti polli pagano questi "motori".

Vi direte!, ma il mio sito non lo visita nessuno!.
E invece, con un pò di pazienza, liberandovi della pigrizia che avete di fronte al pc, potreste cercare di capire da soli come funziona questo mondo, guardandovi e studiandovi le vostre statistiche del sito, e, quindi, finalmente venire a conoscenza del tipo di ricerche che fanno gli utenti per arrivare al vostro indirizzo/sito.
Potreste capire migliaia di cose sulla vostra agenzia/società. Il 90 % dei professionisti lascia fare questo all'amico informatico di turno oppure evita direttamente di informarsi sul come procede il suo sito.

Il vostro sito internet www.lamiaagenzia.it potrebbe essere più bello e più valido di questi motori di ricerca, creati per la maggior parte da ragazzini che ignorano la professione, non sanno come si misura un metro quadro e varie ed eventuali che non mettiamo in elenco.

Ripensando a questo, vi chiediamo:

E' il caso affidare il vostro nome, logo o faccia, ad un semplice motore di ricerca immobiliare? Non sarebbe meglio dedicarvi al vostro sito?.
Pagare un misero annuncio ad uno di questi "motori", che poi diventeranno "grandi e belli" al posto vostro.
Passare il vostro sudore, i vostri incarichi , le vostre telefonate e richieste di documentazioni su un motorino di ricerchina.

Ue! professionisti..... svegliaaaaaaa

State li a far spendere tempo alle vostre segretarie per fare l'annuncio sul motore immobiliare di moda del momento, fategli studiare invece le statistiche, fategli recuperare dati e info sul come funziona il VOSTRO di sito, se è in salita di visite o in discesa. Queste cose aiuteranno VOI, a capire dove agire sul sito.
Il mondo immobiliare e non solo sta cambiando grazie a internet, guardare delle statistiche non è più una perdita di tempo.

SE NON AVETE UN SITO, QUANDO TERMINATE DI LEGGERE QUESTO POST ANDATE SU GOOGLE E DIGITATE: "REGISTRAZIONE SITO/DOMINIO INTERNET" E ACQUISTATEVI UN INDIRIZZO INTERNET. QUESTO INVESTIMENTO PUO' DARVI FORTI RISULTATI.

Vi spieghiamo un'ultima cosa..
Se un motore di ricerca immobiliare, si trova lì, in alto al posto dei professionisti immobiliari, è proprio perchè i professionisti hanno erratamente (data la forte ignoranza che gravita nel mondo on line) concesso il loro sapere ed il loro sudore a questi motori,
e ancora....scrivete molto sui vostri siti, più informazioni mettete e più sarete importanti. Scrivere vuol dire scrivere, e non mettere un banner che lampeggia e che dice "Ho le case più belle del mondo", questa frase, finche continuerete a metterla su una immagine e non la scriverete come testo , i veri motori di ricerca CONTINUERANNO AD IGNORARLA.
Estendete le vostre descrizioni immobiliari, ristrutturate con criterio i vostri siti, pensate all'indicizzazione che ha il vostro sito sui motori di ricerca (quelli veri, GOOGLE, YAHOO ECC ), in modo da capire come e perchè altri siti sono più indicizzati di altri. Non è un mistero e non ci sono trucchi, un semplice pippo.it può essere un colosso on line tanto quanto il vostro motore di ricerca immobiliare preferito. Non sottovalutate il vostro indirizzo, e mettevi in testa che se voi che siete veramente importanti per decine e decine di clienti, cominciate a inserire e mettere il vostro nome e link su questi motori, l'unica vera società che guadagnerà in questo sarà quella che amministra il motore di ricerca IMMOBILIARE.

Se c'è qualcuno che vende tutti i mesi immobili, (tutti i mesi!) grazie al motore di ricerca mettiquilatuacasa.it, si faccia avanti.

Se poi, ma questa sarà una vera eccezione per un AGENTE IMMOBILIARE, INSERITE IL VOSTRO NOME A PAGAMENTO su questi "motori" solo per risalire le classifiche VERE, ben per voi!, sappiate che, anche questo potreste farlo gratuitamente.


Eventuali query per i motori di ricerca VERI.
Agenzie immobiliari, annunci immobiliari, franchising immobiliari, agenti immobiliari, casa in vendita, villa in vendita, professionista immobiliare, abusi immobiliari, imbroglio immobiliare, casa, casa, casa, casa..........................
Questo è solo un'esempio, chiaramente non potrete riempire il vostro sito/pagina con una sola frase o parola, ci sono altri piccoli accorgimenti che servono per la scalata sul motore di vostro interesse, lasciamo queste altre chicche per i prossimi post.


infine......
Tutto questo è dovuto ad una scintilla scattata dopo aver ricevuto una mail di SPAM da un "FAMOSO" motore di ricerca immobiliare, alchè sono scattati i 5 minuti.

PS.
Non sempre lo SPAM fa bene, prima o poi i nodi vengono al pettine.

3 commenti:

  1. Anonimo11:23 PM

    Permettimi di dire che ci sono parecchie cose non corrette in questo discorso.

    Internet è semplicemente un mezzo diverso rispetto alla carta o alla televisione. Perchè gli agenti immobiliari non hanno lanciato le televisioni o giornalini negli anni passati? Semplice, perchè non hanno le competenze.

    Io mi occupo di Internet, permettimi di dirti che le cose che scrivi per il posizionamento nei motori di ricerca sono talmente di base e vecchie (si usavano 5 anni fa, circa) che ormai le sanno tutti e anche facendole non ottieni alcun risultato. I portali immobiliari sono li perchè c'è gente che lavora dalla mattina alla sera per fare in modo che questo succeda...

    Un sito di un'agenzia non avrà MAI ALCUNA POSSIBILITA contro anche i portali più scarsi, e il motivo è banalmente il fatto che un'agenia ha in media 20-50 annunci mentre un portale, anche scarso, molto di più e questo conta parecchio per salire nelle ricerche.

    A ognuno il suo mestiere cercando di avere rispetto di quello che fanno gli altri.

    RispondiElimina
  2. niente di piu' sbagliato si poteva rispondere a questo post...

    andiamo per ordine gente:
    1-L'anonimo che ha risposto, probabilmente (al 200%) gestisce uno di questi "motori".

    2-I tuoi discorsi sembrano vecchi di 5 anni, quando tutti lasciavano correre i dettagli dei loro siti e si affidavano a queste cose.
    E' giusto dire alla gente che oggi chiunque puo' posizionarsi sopra a qualsiasi motore immobiliare. E' non sentirsi, DIO. Chiunque puo esserlo ONLINE

    3-Non mi sembri molto informato sule agenzie (cosa pessima, visto che le cerchi tutti i giorni)...per tua conoscenza, i maggiori gruppi immobiliari italiani, si dedicano alle riviste o "giornalini" come li chiami te, da piu' di 20 anni.

    4-Le cose bla bla .. non ottieni nessun risultato???!!!
    Come puoi essere tanto acerbo nelle tue risposte. Come ti permetti di sapere quanti siti ho, quanti ne gestisco, quali gestisco, quanti visitatori e quante milioni di pagine viste ottengo tutti i mesi?? anche da te!!!.
    Forse tu conosci internet da 5 anni??? visto che parli di 5 anni.

    5-I portali immobiliari non servono a nulla. Anzi, ti permetti di dire che i siti dei gruppi immobiliari non possono competere con questi motori. Sei piu' sprovveduto di quello che sembra. Aspetta qualche mese e vedrai dove finiscono le vostre visite. Tutti i maggiori gruppi si stanno organizzando per gestire al meglio i loro database e le query sui motori di ricerca.(di ricerca, NON IMMOBILIARI!!)

    6- Ma poi dici .. perche' oltre a permetterti, dici cose anche sbagliate, e totalamente di parte ai tuoi interessi....comunque dici:

    "Un sito di un'agenzia non avrà MAI ALCUNA POSSIBILITA contro anche i portali più scarsi, e il motivo è banalmente il fatto che un'agenia ha in media 20-50 annunci"

    ma ti rendi conto di che cazz stai dicendo.... ma sai quanti immobili contiene il sito di un gruppo immobiliare. Evidentemente non lo sai, ma la cosa piu' grave che non sai, sono le funzioni, le migliorie, le implementazioni, che stanno facendo proprio in questo momento i migliori siti dei gruppi immobiliari italiani.

    Inoltre...molti GRUPPI IMMOBILIARI da un paio di anni hanno aperto nelle loro sedi, degli uffici totalmente dedicati al web, proprio perche' qualcuno, QUALCUNO!, ha capito che stavano buttando via soldi in software, antivirus, web design, posizionamenti, motori immobiliari, parole chiave, ecc ecc....
    ma tu cosa ne puoi sapere.. povero gestore di un "motorino immobiliare"

    CUT, NON PRENDE PARTI E NON SI SCHIERA VERSO NESSUNO...QUI VENGONO BATTUTE, DISCUSSE E A VOLTE DISTRUTTE ALCUNE INGIUSTIGIE CHE NON TUTTI CONOSCONO.

    Forza Agenzie!!!
    Ristrutturate e portate i vostri siti lassu', piu' in alto delle nuvole.

    RispondiElimina
  3. Avete ragione e torto entrambi. Innanzitutto prima non si parlava di grandi gruppi immobiliari ma di siti di singole agenzie immobiliari. Comunque anch'io punto sull'importanza dei siti anche delle singole agenzie. Google ha un algoritmo che cambia molto frequentemente, presto per una parola chiave molto ricercata come agenzia immobiliare città, metterà dietro i portali immobiliari per far salire i siti più attinenti, ossia quelli delle vere agenzie immobiliari, perchè l'algoritmo capirà che l'utente cerca i siti delle agenzie immobiliari. Qui partirà la vera e propria concorrenza tra i siti delle agenzie immobiliari. Google dà ampio risalto all'anzianità di un sito, quindi chi sarà prima sul web avrà un sensibile vantaggio sulla concorrenza. Proprio per questo ho pensato di offrire la realizzazione di siti internet gratis alle agenzie immobiliari, che possono cominciare a portare la loro presenza su internet e prendere qualche vantaggio sulla concorrenza che non l'ha ancora fatto. Comunque in questo momento, quando le prime posizioni sui motori sono occupate dai portali immobiliari, è molto importante anche la pubblicazione degli annunci su tali portali, tenendo conto naturalmente dei costi/benefici. Occorre pensare sia al presente che al futuro.

    RispondiElimina